News

10 agosto 2021

EMERGENZA COVID-19

Test per la ricerca di SARS CoV2 e Punti Tampone
Green Pass informazioni
Modalità di Accesso alle strutture Ospedaliere

tampone covid

ESECUZIONE DEL TEST PER LA RICERCA DI SARS-CoV2

Sono descritti di seguito i contesti e i soggetti per i quali l’effettuazione dei test presso le strutture del Servizio Sanitario Regionale avviene senza oneri a carico del cittadino (A) e con oneri a carico del cittadino (B).
Per l’effettuazione dei test con oneri a carico del cittadino, a decorrere dalle ore 24.00 del 9 agosto 2021, vengono applicate le tariffe agevolate definite dal Protocollo d’Intesa tra il Ministro della Salute, il Commissario Straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19, Federfarma, Assofarm e FarmacieUnite, sottoscritto ai sensi dell’art. 5 del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, di seguito riportate:
  • somministrazione, a richiesta, di test antigenici rapidi a favore di minori di età compresa tra i 12 e i 18 anni non compiuti, con oneri a carico degli utenti nella misura di Euro 8,00 per ogni test antigenico rapido eseguito;
  • somministrazione, a richiesta, di test antigenici rapidi a favore della popolazione di età maggiore o uguale a 18 anni, con oneri a carico degli utenti nella misura di Euro 15,00 per ogni test antigenico rapido eseguito.
In ogni caso, i soggetti in possesso di prescrizione medica o che devono effettuare il test nell’ambito dell’attività di contact tracing e di indagini epidemiologiche hanno sempre la priorità sui test richiesti per esigenze personali.

Si precisa che:
  • sono sempre gratuiti i test antigenici rapidi richiesti dai soggetti esclusi per età dalla campagna di vaccinazione (allo stato attuale <12 anni) o esenti sulla base di certificazione medica rilasciata dall’Azienda ULSS territorialmente competente;
  • sono sempre a pagamento (22,00 Euro) i test antigenici rapidi per i soggetti che ne facciano richiesta non ricompresi nel citato Protocollo d’intesa nazionale, destinato ad agevolare le persone che fruiscono di assistenza sanitaria in Italia.

A. Test effettuati senza oneri a carico del cittadino
Indicazioni cliniche:
- Soggetti che presentano sintomi sospetti in base alle valutazioni del medico o dell’operatore di sanità pubblica (SISP).
-Pazienti che accedono al Pronto Soccorso od in previsione di un ricovero programmato in accordo con specifici protocolli e procedure aziendali.

Contact tracing:
-Soggetti positivi o individuati come contatti posti rispettivamente in isolamento o quarantena sulla base dei tempi e delle indicazioni del medico o dell’operatore di sanità pubblica (SISP).
-Soggetti individuati dal SISP come contatti “a basso rischio” o per eventuali allargamenti dell’inchiesta epidemiologica per finalità di sanità pubblica.

Strutture sanitarie e Strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie territoriali:
-Operatori di strutture sanitarie (incluso il personale delle farmacie) incluso nei programmi di screening periodico.
-Operatori e ospiti di strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie territoriali e ospiti inclusi nei programmi di screening periodico.
-Visitatori di pazienti ricoverati presso strutture ospedaliere o di ospiti di strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie territoriali (è necessaria presentare adeguata evidenza documentale).

Area della disabilità:
-Operatori, familiari e caregiver coinvolti nell’assistenza continuativa di soggetti disabili.

Servizi ricreativi ed educativi rivolti ai minori:
-Minori e operatori coinvolti nelle attività dei Servizi ricreativi ed educativi rivolti ai minori, sia con attività di screening preventivo (con attestazione rilasciata dal Servizio), sia a seguito dell’identificazione di un caso positivo.

Popolazioni target di particolare interesse epidemiologico:
-Soggetti in specifici contesti di interesse epidemiologico, anche locali, su specifica valutazione del SISP (es. centri di accoglienza notturna, case dell’ospitalità, case comunali, mense popolari, centri di accoglienza per migranti, ambulatori dedicati, ecc.).

B. Test effettuati con oneri a carico del cittadino
Viaggi all’estero:
- Soggetti che, su richiesta del Paese di destinazione, devono effettuare test per uscire dal territorio italiano.
-Soggetti che rientrano dall’estero e che sono sottoposti a test per la ricerca di SARS-CoV2 in accordo con le indicazioni nazionali.
Motivi personali:
-Soggetti che necessitano di test per ragioni personali, anche ai fini dell’ottenimento del green pass e per l’accesso ad attività e servizi non già compresi nei casi per cui il test è gratuito.
Esigenze di lavoro:
-Soggetti che necessitano di effettuare test per motivi di lavoro.
Contesti e attività ricreative e di socializzazione:
-Persone che frequentano specifici contesti e attività ricreative e di socializzazione (es. manifestazioni sportive, eventi ricreativi e culturali, spiagge, ecc.).

PUNTI TAMPONE DELL'AZIENDA OSPEDALE-UNIVERSITÀ PADOVA:

Covid point - Malattie Infettive (utenti adulti e pediatrici 0-14 anni non compiuti):
accesso al piano terra sul retro della palazzina delle Malattie Infettive.
Orari: dal lunedì al venerdì 7:30-19:00 (ultimo accesso per tampone rapido ore 18.30); sabato e festivi 7:30-13:00 (ultimo accesso per tampone rapido ore 12.30).

Punto Blu Via Giustiniani (si accettano solo utenti dai 14 anni in su e non sintomatici; per utenti 0-13 e utenti sintomatici fare riferimento a Covid point- Malattie Infettive sede via Giustiniani)
presso il sotto rampa di sinistra del Pronto Soccorso Centrale.
Orari: dal lunedì alla domenica dalle 7.30 alle 19.00 (ultimo accesso per tampone rapido ore 18.30).


Punto Blu Ospedale S. Antonio (si accettano solo utenti dai 14 anni in su e non sintomatici; per utenti 0-13 e utenti sintomatici fare riferimento a Covid point- Malattie Infettive sede via Giustiniani)
presso la rampa destra dell'entrata dell'Ospedale Sant'Antonio.
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.00 (ultimo accesso per tampone rapido ore 18.30).


Punto Tamponi Pronto Soccorso Ospedale S. Antonio (si accettano solo utenti dai 16 anni in su)
presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale Sant'Antonio - Via J. Facciolati, 71.
Orari: dal lunedì alla domenica dalle 19.00 alle 7.30.


Punto Tamponi Pronto Soccorso Centrale (si accettano solo utenti dai 16 anni in su)
presso il Pronto Soccorso Centrale dell'Azienda Ospedale-Università Padova - Via N. Giustiniani, 1.
Orari: dal lunedì alla domenica dalle 19.00 alle 7.30.


Punto Tamponi Pronto Soccorso Pediatrico (si accettano solo utenti fino ai 16 anni)
presso il Pronto Soccorso Pediatrico dell'Azienda Ospedale-Università Padova - Via N. Giustiniani, 1.
Orari: dal lunedì alla domenica dalle 19.00 alle 7.30.



I cittadini possono effettuare il test anche presso: Azienda ULSS 6 Euganea


GREEN-PASS - CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19

Con riferimento alla Circolare del Ministero della Salute - Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria n. 28862 del 26/6/2021 recante "Chiarimenti in materia di Certificazioni Verdi e loro uso in ambito transfrontaliero e in materia di Digital Passenger Locator Form", si forniscono le precisazioni di seguito riportate.
Il Ministero della Salute, al fine di fornire assistenza ai cittadini in materia di Certificazioni Verde Covid-19 e Digital Green Certificate, ha attivato un call Center che risponde al numero verde 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e un indirizzo e-mail dedicato cittadini@dgc.gov.it.
Inoltre, ulteriori approfondimenti sono disponibili al link https://www.dgc.gov.it/web/. Si evidenzia, in particolare, che coloro che non hanno ricevuto via SMS il codice per l'attivazione (AUTHCODE), possono richiederlo al numero 1500, numero al quale sarà necessario fornire orientativamente i seguenti dati: codice fiscale, data dell'evento (es. vaccinazione, tampone negativo, data primo tampone positivo per i guariti), indirizzo e-mail e numero di cellulare.
Per i cittadini residenti/domiciliati nella Regione del Veneto nel Fascicolo Sanitario Elettronico regionale (FSEr) è già disponibile la visualizzazione e lo scarico del certificato vaccinale (per sé e per eventuali persone di cui gestiscono il FSEr) tramite il portale "Sanità km zero - Fascicolo" e la Certificazione Verde COVID-19.


MODALITÀ DI ACCESSO ALLE STRUTTURE OSPEDALIERE

L’accesso dell’utenza alle Strutture ospedaliere è consentito esclusivamente per:

  • prestazione sanitaria (urgente o programmata) o amministrativa;
  • visita a persone ricoverate
  • persone dedicate all'assistenza di pazienti ricoverati (caregiver)
  • accompagnatori di utenti fragili che non possono accedere autonomamente
IMPORTANTE:
E’ consentita la presenza di un accompagnatore solo nel caso di minori, disabili, utenti fragili, non autosufficienti e persone con difficoltà linguistico-culturali.

L’accesso agli edifici è limitato agli
ingressi principali.

Al fine di limitare il numero di utenti che stazionano nelle sale d’attesa, l’ingresso dei pazienti ambulatoriali sarà consentito
non prima di 15-20 minuti dall'orario di prenotazione della visita/prestazione programmata.

All'ingresso in Ospedale sono presenti postazioni di controllo per:
  • verificare la reale necessità di accedere alla Struttura;
  • verificare la dotazione di idonea copertura di naso e bocca con mascherina chirurgica;
  • far eseguire l'igiene delle mani;
  • rilevare la temperatura corporea (TC).
  • verificare la Certificazione Verde -Green-PassCovid-19 ( per le categorie: visitatori, caregiver, accompagnatori di utenti fragili non autonomi, personale non dipendente ad accesso occasionale).
Accertati tutti i requisiti del caso, tali persone saranno indirizzate all'Unità Operativa di destinazione.

Nei casi in cui il Green-Pass non sia disponibile, sarà consentito l'accesso solamente alle persone che dichiarano di essere in possesso di altra certificazione idonea (certificato di avvenuta guarigione, certificato vaccinale, esito negativo ad un test molecolare entro le 48 ore precedenti).

Per gli utenti che fanno il loro ingresso in Ospedale per una prestazione specialistica o per un ricovero programmato, gli operatori si limiteranno a verificare il motivo dell'accesso in ospedale (foglio di prenotazione).

L'ingresso NON è consentito se si hanno sintomi respiratori in atto e/o con febbre/febbricola (temperatura corporea superiore a 37,5°C)

REGOLAMENTAZIONE DEGLI ACCESSI PEDONALI ALL'AREA OSPEDALIERA

Sono chiusi:

  • accesso pedonale di vicolo Gallucci (di fronte all'edificio Dermatologia)
  • accesso pedonale di via Cornaro (ex edificio lavanderia; Obitorio)
  • accesso pedonale di via Gattamelata (retro edificio Oncoematologia/autosilos)
  • accesso pedonale interno dal Cento Clinico Ambulatoriale di via G. Modena


Rimangono aperti gli accessi pedonali:

  • lato Pontecorvo
  • lato Chiostro Ospedale Giustinianeo
  • da via Ospedale Civile da via S. Massimo
  • da via Giustiniani (di fronte a edificio Clinica Ostetrica Ginecologica)


CENTRO PRELIEVI VIA S. MASSIMO

Il Centro Prelievi continua l’attività e ha adottato procedure di mitigazione del rischio per contenere la diffusione ed il possibile contagio del virus. Clicca qui per i dettagli.


CRIC– CENTRO REGIONALE PER L'INVECCHIAMENTO CEREBRALE
Anche se ha limitato l'attività ambulatoriale specialistica ai soli casi urgenti, mantiene attivo il suo servizio di risposta telefonica all'utenza – clicca qui per tutte le informazioni.



DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE
Gli Uffici Recupero Ticket e Mancate Disdette durante l’emergenza coronavirus rimangono
comunque a disposizione dell’utenza – clicca qui per le modalità.



Campagna Bollini Rosa

Menu accessibilità: