Eventi

27 agosto 2020

"Il trapianto di fegato. Interazione tra il Centro Trapianti e le Unità di Epatologia-Gastroenterologia. La gestione del paziente complesso in lista d'attesa"

Mercoledì 30 settembre dalle ore 14,50-18,45


Il trapianto di fegato rappresenta oggi la terapia di elezione per numerose patologie epatiche croniche in fase terminale e, in casi selezionati, di epa­tite fulminante che causano insufficienza dell’organo e compromettono la sopravvivenza del paziente e la sua qualità di vita. I pazienti con epatopatia in fase avanzata sono caratterizzati da un pro­cesso dinamico di stadi di malattia con comparsa di differenti complican­ze che condizionano la prognosi. Nonostante questo processo sia nella maggior parte progressivo, in alcuni casi si può verificare un peggiora­mento della funzione apatica acuta con contemporanea compromissione di altri organi. Ogni stadio clinico della patologia epatica terminale richiede pertanto conoscenze specifiche delle attuali linee guida per una diagnosi precoce e un trattamento appropriato delle sue complicanze. Allo stesso tempo è essenziale la collaborazione con il centro sede di trapianto e di procedure radiologiche e chirurgiche avanzate. L’ottimizzazione della gestione clinica del paziente con complicanze dell’i­pertensione portale e con acute-on-chronic liver failure prevede infatti non solo la condivisione degli algoritmi diagnostico/terapeutici, ma an­che la presenza di una precostituita rete clinica e la definizione del corret­to timing di referral. Il Corso si fonda sulla esigenza di ottimizzare la comunicazione tra centri di gastroenterologia ed epatologia e il centro trapianto con la finalità di migliorare la gestione clinica del paziente con malattia epatica terminale candidabile a trapianto di fegato.

Campagna Bollini Rosa

Menu accessibilità: