CORONAVIRUS

ESECUZIONE DEL TEST PER LA RICERCA DI SARS-CoV2

Sono descritti di seguito i contesti e i soggetti per i quali l’effettuazione dei test presso le strutture del Servizio Sanitario Regionale avviene senza oneri a carico del cittadino (A) e con oneri a carico del cittadino (B).
Per l’effettuazione dei test con oneri a carico del cittadino, a decorrere dalle ore 24.00 del 9 agosto 2021, vengono applicate le tariffe agevolate definite dal Protocollo d’Intesa tra il Ministro della Salute, il Commissario Straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19, Federfarma, Assofarm e FarmacieUnite, sottoscritto ai sensi dell’art. 5 del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, di seguito riportate:
  • somministrazione, a richiesta, di test antigenici rapidi a favore di minori di età compresa tra i 12 e i 18 anni non compiuti, con oneri a carico degli utenti nella misura di Euro 8,00 per ogni test antigenico rapido eseguito;
  • somministrazione, a richiesta, di test antigenici rapidi a favore della popolazione di età maggiore o uguale a 18 anni, con oneri a carico degli utenti nella misura di Euro 15,00 per ogni test antigenico rapido eseguito.

E' possibile eseguire il pagamento dei test con oneri a carico del cittadino presso la Cassa centrale o le casse automatiche.

In ogni caso, i soggetti in possesso di prescrizione medica o che devono effettuare il test nell’ambito dell’attività di contact tracing e di indagini epidemiologiche hanno sempre la priorità sui test richiesti per esigenze personali.

Si precisa che:
  • sono sempre gratuiti i test antigenici rapidi richiesti dai soggetti esclusi per età dalla campagna di vaccinazione (allo stato attuale <12 anni) o esenti sulla base di certificazione medica rilasciata dall’Azienda ULSS territorialmente competente;
  • sono sempre a pagamento (22,00 Euro) i test antigenici rapidi per i soggetti che ne facciano richiesta non ricompresi nel citato Protocollo d’intesa nazionale, destinato ad agevolare le persone che fruiscono di assistenza sanitaria in Italia.

A. Test effettuati senza oneri a carico del cittadino
Indicazioni cliniche:
- Soggetti che presentano sintomi sospetti in base alle valutazioni del medico o dell’operatore di sanità pubblica (SISP).
-Pazienti che accedono al Pronto Soccorso od in previsione di un ricovero programmato in accordo con specifici protocolli e procedure aziendali.

Contact tracing:
-Soggetti positivi o individuati come contatti posti rispettivamente in isolamento o quarantena sulla base dei tempi e delle indicazioni del medico o dell’operatore di sanità pubblica (SISP).
-Soggetti individuati dal SISP come contatti “a basso rischio” o per eventuali allargamenti dell’inchiesta epidemiologica per finalità di sanità pubblica.

Strutture sanitarie e Strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie territoriali:
-Operatori di strutture sanitarie (incluso il personale delle farmacie) incluso nei programmi di screening periodico.
-Operatori e ospiti di strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie territoriali e ospiti inclusi nei programmi di screening periodico.
-Visitatori di pazienti ricoverati presso strutture ospedaliere o di ospiti di strutture residenziali e semiresidenziali socio-sanitarie territoriali (è necessaria presentare adeguata evidenza documentale).

Area della disabilità:
-Operatori, familiari e caregiver coinvolti nell’assistenza continuativa di soggetti disabili.

Servizi ricreativi ed educativi rivolti ai minori:
-Minori e operatori coinvolti nelle attività dei Servizi ricreativi ed educativi rivolti ai minori, sia con attività di screening preventivo (con attestazione rilasciata dal Servizio), sia a seguito dell’identificazione di un caso positivo.

Popolazioni target di particolare interesse epidemiologico:
-Soggetti in specifici contesti di interesse epidemiologico, anche locali, su specifica valutazione del SISP (es. centri di accoglienza notturna, case dell’ospitalità, case comunali, mense popolari, centri di accoglienza per migranti, ambulatori dedicati, ecc.).

B. Test effettuati con oneri a carico del cittadino
Viaggi all’estero:
- Soggetti che, su richiesta del Paese di destinazione, devono effettuare test per uscire dal territorio italiano.
-Soggetti che rientrano dall’estero e che sono sottoposti a test per la ricerca di SARS-CoV2 in accordo con le indicazioni nazionali.
Motivi personali:
-Soggetti che necessitano di test per ragioni personali, anche ai fini dell’ottenimento del green pass e per l’accesso ad attività e servizi non già compresi nei casi per cui il test è gratuito.
Esigenze di lavoro:
-Soggetti che necessitano di effettuare test per motivi di lavoro.
Contesti e attività ricreative e di socializzazione:
-Persone che frequentano specifici contesti e attività ricreative e di socializzazione (es. manifestazioni sportive, eventi ricreativi e culturali, spiagge, ecc.).
Campagna Bollini Rosa

Menu accessibilità: