Regione Veneto Bandi e Gare Concorsi e Avvisi Albo online Azienda
Home > Archivio News > Al Gallucci il laboratorio per simulare le operazioni di Cardiochirurgia. È intitolato al Dott. Bagozzi

Al Gallucci il laboratorio per simulare le operazioni di Cardiochirurgia. È intitolato al Dott. Bagozzi

lunedì 19 Settembre 2022


È intitolato a Lorenzo Bagozzi, giovane cardiochirurgo scomparso improvvisamente a 32 anni, i nuovi spazi del laboratorio entrato in servizio oggi al Centro Gallucci dell’Azienda Ospedale-Università di Padova. Si tratta di una realtà che mette a disposizione dei cardiochirurgi in specializzazione la possibilità di simulare operazioni chirurgiche ad alta complessità sia nell’adulto sia nell’ambito pediatrico. E’ ospitato nei locali dove ha operato per lungo tempo lo stesso Gallucci, oggetto di un intervento di ammodernamento. 
Grazie alle 10 postazioni, vere e proprie repliche di “campi operatori”, i medici in formazione agiscono su cuori e tessuti realizzati in speciali compositi plastici, realizzati con stampanti 3D, potendo quindi esercitarsi nello sperimentare le operazioni chirurgiche che andranno in futuro a realizzare sui pazienti. Le attrezzature sono all’avanguardia e permettono di approfondire le tecniche utilizzate per la chirurgia delle cardiopatie congenite e acquisite: fattori che sommati riguardano una fetta importante della popolazione (solo le patologie congenite riguardano 7 casi ogni mille nuovi nati) e impegnano fortemente la struttura dell’Azienda Ospedale Università di Padova, con più di mille operazioni cardiochirurgiche realizzate ogni anno. 



“Il nostro pensiero va a Lorenzo Bagozzi – ha detto il prof. Gino Gerosa, il direttore del Centro di Cardiochirurgia “Vincenzo Gallucci” dell'Azienda Ospedale Università di Padova – Anche grazie agli sforzi dei suoi familiari siamo oggi ad inaugurare questa struttura che è sicuramente un faro nello studio della chirurgia cardiaca. Possiamo paragonare i nostri studenti a piloti d’aereo in addestramento, che grazie ai simulatori virtuali possono provare manovre non effettuabili direttamente sul campo, aumentando la propria abilità e sperimentando senza rischi nuove tecniche. Il laboratorio permetterà tutto questo, con vantaggi anche per la ricerca. Questo laboratorio di simulazione non è a disposizione solo dei medici in formazione ma anche dei medici strutturati per mantenere, proprio come i piloti, il loro standard di performance”. 
“La possibilità di confrontarsi su modelli di cuore pediatrico è davvero fondamentale – ha aggiunto il prof. Vladimiro Vida, direttore dell’Unità di Cardiochirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedale Università di Padova – Il cuore dei bambini nati con cardiopatie congenite spesso è oggetto di delicate operazioni di chirurgia. Padova è uno dei centri più importanti d’Europa per questi interventi: questo laboratorio ha importanti caratteristiche e servirà ad innalzare ulteriormente l’asticella nelle operazioni complesse, oltre a fornire strumenti importanti nella formazione delle nuove generazioni di chirurghi, anche grazie alla realtà virtuale e al possibile collegamento dall’estero con tutoring remoto”.


 
Ultimo aggiornamento: 19/09/2022
Categorie news Covid-196 Salute4
Tag cloud Gravidanza