Regione Veneto Bandi e Gare Concorsi e Avvisi Albo online Azienda

UOC Neurochirurgia

Mission

L’Unità Operativa Complessa di Neurochirurgia si occupa della patologia neurochirurgica in elezione e in urgenza, cranica e spinale.

I punti di eccellenza sono la patologia vascolare cerebrale e spinale, le lesioni benigne e maligne del basicranio, i tumori cerebrali benigni e maligni, le malformazioni cranio-spinali.

Vengono condotte ricerche di medicina molecolare nelle malformazioni vascolari encefaliche, in particolare nella ultrastruttura della parete degli aneurismi cerebrali, identificazioni della trasmissione genetica delle malattie vascolari. Ricerche nella crescita e sviluppo dei tumori maligni encefalici e applicazione di terapie avanzate.

L’Unità Operativa di Neurochirurgia ha una dotazione di n. 38 posti letto di degenza ordinaria, di n. 8 posti letto di terapia intensiva e di n. 2 posti letto per attività di degenza diurna.

Le principali patologie trattate sono le seguenti:
  • tumori cerebrali
  • malformazioni vascolari cerebrali
  • traumi cranio-cerebrali e vertebro-midollari
  • patologia degenerativa del rachide
  • lesioni del nervo periferico
  • dolore cronico
  • adenomi ipofisari
Le principali procedure effettuate sono gli interventi chirurgici.

Vengono erogate le seguenti tipologie di prestazioni specialistiche ambulatoriali:
  • prime visite e visite di controllo
  • medicazioni
  • controllo dispositivi ad impianto (neurostimolatori)
  • preparazione predegenza compresa visita anestesiologica
  • consulenze da presidi ospedalieri esterni

Segreteria

Ubicazione  Palazzina di Neuroscienze, 4° piano
 (segreteria ubicata al 1° piano) 
Telefono  049 8213640 - 049 8213641
Fax  049 8213672
E-mail  neurochirurgia@aopd.veneto.it

Offerta Assistenziale

Ubicazione Edificio Neurochirurgia, 1° Piano
Telefono 049 8213641
Orari di Visita 12.00 - 14.00, 17.00 - 20.00
In questo periodo di emergenza a causa del Coronavirus Covid-19 l'orario di visita per tutti i giorni è dalle ore 18.00 alle ore 19.00. Può accedere un solo visitatore.
Orari Pasti colazione ore 08.00
pranzo ore 12.00
cena ore 18.00
 Ubicazione Edificio Neurochirurgia, 1° piano
 Telefono 049 8213645 dalle 9.00 alle 13.00
 Orari dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 14.00
Neurochirurgia TIPO -Terapia Intensiva Post Operatoria
Ubicazione Edificio Neurochirurgia, 4° piano
Telefono 049 8213695 - 049 8213698
E-mail tipo.neurochirurgia@aopd.veneto.it
Orari colloqui informativi con il medico di guardiaore       ore 13:30
accesso consentito a due familiari             fino alle ore 15.00
accesso consentito a un solo familiare                    ore 15-21

Personale medico

Nome Prof professionale
Alessio Luigi Medico
Battaggia Claudio Medico
Chioffi Franco Medico
Ciccarino Pietro Medico
Colasanti Roberto Medico
Faggin Roberto Medico
Kalfas Fotios Medico
Mottaran Ruggero Medico
Padovan Stefania Medico
Perini Riccardo Medico
Rossi Domenico Medico
Volpin Francesco Medico

Prestazioni

PrestazioneCodice NTRCodice CVP
FASCIATURA SEMPLICE93.56.193.56.1_0
LASERTERAPIA ANTALGICA A SCANSIONE PIU' MANIPOLO (Ciclo 10 sed)99.99.299.99.2_0
APPLICAZIONE DI ALTRO CORSETTO GESSATO Busto gessato93.5393.53_0
ASPORTAZIONE RADICALE DI LESIONE DELLA CUTE Asportazione larga di lesione della cute coinvolgente le strutture sottostanti o adiacenti86.486.4_2
INIEZIONE O INFUSIONE DI ALTRE SOSTANZE TERAPEUTICHE O PROFILATTICHE Escluso Codici 99.31, 99.59, 42.33, 49.42 e 39.9299.2999.29_3
TELECONSULTO, VIDEOCONSULTO, VIDEOLENTO
VISITA SPECIALISTICA PER MALATTIE RARE89.789.7_19
V. CTRL NEUROCHIRURGICA89.01.C89.01.C_2
VIS NEUROTRAUMATOLOGICA DI CONTR89.01.C89.01.C_2
VIS NEUROCHIRURGICA ONCOLOGICA DI CONTR89.01.C89.01.C_2
VIS NEUROCHIRURGIA89.1389.13_3
VIS NEUROCHIRURGICA ONCOLOGICA89.1389.13_3
VIS NEUROCHIRURGICA PEDIATRICA89.1389.13_6
VIS NEUROTRAUMATOLOGICA89.1389.13_2
INIEZIONE DI TOSSINA BOTULINICA99.29.999.29.9_0
V.CTRL NEUROCHIRURGICA-PRIMO CONTATTO89.01.C89.01.C_2
RIVALUT.-V.CTRL NEUROCHIRURGICA89.01.C89.01.C_14
V. NEUROCHIRURGICA-POST DEGENZA89.1389.13_3
VISITA NEUROCHIRURGICA PEDIATRICA DI CONTROLLO89.01.C89.01.C_3
VISITA NEUROCHIRURGICA DI CONTROLLO89.01.C89.01.C_2
LIBERAZIONE DEL TUNNEL CARPALE DX04.4304.43_2
MEDICAZIONE DI FERITA [CHIRURGIA]96.5996.59_2
MEDICAZIONE AVANZATA SEMPLICE (ESTENSIONE 10 X 10 CM) E/O SUPERFICIALE96.59.1
MEDICAZIONE AVANZATA COMPLESSA DI FERITA CON ESTENSIONE 10-25 CM2 E/O PROFONDITÀ LIMITATA AL DERMA (singola seduta)96.59.296.59.2_0
LIBERAZIONE DEL TUNNEL CARPALE SX04.4304.43_3
ALTRE CERTIFICAZIONI MEDICO-LEGALI
CERTIFICATO DA ACCERTAMENTI SANITARI

Documenti

Eccellenze

CENTRO REGIONALE DELL’ ETA’ EVOLUTIVA
All’interno dell’Unità Operativa Complessa di Neurochirurgia opera il Centro Regionale delle patologie neurologiche di competenza chirurgica dell’età’ evolutiva con 3 posti letto ubicati presso l’UOC di Chirurgia Pediatrica.
Nasce dalla necessità per i pazienti e per i loro medici di riferimento nel territorio, di individuare strutture e medici specialistici che trattino, dall’esordio e durante la successiva evoluzione di vita, delle patologie neurologiche.
Possiamo definire l’età evolutiva come “il periodo compreso tra la nascita e l’età adulta”, divisa in tre fasi cronologiche: la prima dalla nascita ai 6 anni, la seconda dai 7 ai 16 anni, la terza oltre i 17 anni.
Nel nostro Reparto sono trattate le malformazioni anatomiche del sistema nervoso centrale e periferico che hanno bisogno di un intervento in età pediatrica e un successivo follow up prolungato nella vita del paziente.

Tali patologie appartengono anche alla categoria delle “malattie rare" e si distinguono in:
  • Malformazione di Chiari
  • Disrafismi cranici e spinali
  • Neurofibromatosi
  • Malformazioni vascolari (aneurismi, MAV e fistole AV, Cavernomi)
  • Idrocefalo
  • Craniosinostosi
Per quanto riguarda le craniosinostosi, l’Azienda Ospedale Università Padova e l’UOC di Neurochirurgia hanno ottenuto, attraverso un censimento sulla numerosità dei pazienti trattati e dei risultati clinici ottenuti, l’endorsement chirurgico da parte del Ministero della Salute, segnalate tra i primi cinque Centri di Riferimento nel territorio Italiano e la certificata eleggibilità come Centro di Riferimento in ambito Europeo.

Le craniostenosi sono rare malformazioni congenite del cranio secondarie ad una prematura fusione di una o più suture craniche. La prevalenza è circa di un caso ogni 2000 nascite. Le craniostenosi non sindromiche o isolate sono le forme più frequenti (85% dei casi). Si classificano in base alla sutura cranica coinvolta e la conseguente deformazione cranica: sinostosi della sutura sagittale o scafocefalia, metopica o trigonocefalia, bicoronale o brachicefalia, monocoronale o plagiocefalia.
Sebbene l’origine multifattoriale sia comunemente accettata, il meccanismo che porta alla prematura fusione della sutura rimane non identificato. Il principale rischio è l’ipertensione endocranica e le conseguenze sullo sviluppo psico-motorio, visivo, acustico del piccolo paziente, che possono richiedere un intervento in emergenza.

L'UOC di Neurochirurgia, sezione pediatrica, si prefigge i seguenti obiettivi per il trattamento delle craniostenosi:
  • assistenza e corsi di formazione a ostetrici, neonatologi, pediatri per il primo riconoscimento della patologia (rilevanza della diagnosi e precocità d’intervento) con riduzione dei rischi legati alle complicanze;
  • informazione ai genitori, anche attraverso contatti email (roberto.faggin@aopd.veneto.it) sulla:
- diagnosi (cosa determina la patologia, la percentuale di rischio con una nuova gravidanza se associata ad altre patologie)
- percorso diagnostico - assistenziale
- presa in carico di un gruppo multidisciplinare (oculisti, chirurghi plastici e maxillo-faciali, pediatri neurologi, otorinolaringoiatri, fisiatri, logopedisti, genetisti, neuropsichiatri infantili, personale infermieristico dedicato) che consente di organizzare una strategia adatta a ogni evenienza
- follow up multidisciplinare (visite programmate presso l’ambulatorio dedicato situato presso la Chirurgia Pediatrica) per valutare una recidiva o l’evoluzione in una forma di craniostenosi complessa
  • diagnostica radiologica: TAC con ricostruzione 3D, RMN cerebrale nelle craniostenosi sindromiche per valutare anche la presenza di una malformazione di Chiari e un idrocefalo associato;
  • diagnostica strumentale (fundus oculi, PEV, ortottica, audiometria, spirometria, EEG, polisomnografia, tests di apprendimento);
  • diagnostica genetica nella craniostenosi sindromiche;
  • gli elementi decisionali chirurgici dipendono dall’età del paziente, dal tipo e severità della craniostenosi e dalle condizioni generali del paziente;
  • la chirurgia eseguita entro il primo anno di età (con l’obiettivo di ridurre un’eventuale pressione intracranica elevata e gli effetti estetici che possono determinare un danno sociale al bambino) si avvale della collaborazione di Anestesisti dedicati all’età pediatrica e della Rianimazione Pediatrica;
  • misure/compensazione della perdita ematica intra operatoria mediante tecniche chirurgiche/ anestesiologiche;
  • controllo farmacologico del dolore post operatorio;
  • riduzione dei tempi operatori e di degenza ospedaliera (lunghezza media del ricovero è compresa tra 2 – 6 giorni).
Il Centro è punto di riferimento per Associazioni di Genitori con figli affetti da malformazioni craniche, per l’Associazione dei Pediatri della Provincia di Padova, per l’UOC di Pediatria degli Ospedali di Pordenone, di Cittadella/Camposampiero, di Bolzano e per l’Ospedale Pediatrico Istituto di Ricerca Burlo di Trieste.
Ultimo aggiornamento: 18/05/2022
Unità operative